Cosa vedere a Ponza: la più grande delle isole Pontine

cosa vedere sull'isola di Ponza

L’isola di Ponza è un piccolo paradiso mediterraneo la quale richiama soprattutto gli amanti del sole e del mare cristallino.

Non è un’isola facile da girare dal momento che gran parte delle calette possono essere raggiunte soltanto in barca ma ne vale la pena.

Infatti, non è un caso che i suoi fondali trasparenti e ricchi di pesci attirano ogni anno migliaia di appassionati delle immersioni. Ma Ponza non è soltanto mare: questa isola è ricca di patrimoni storici a naturalistici tutti da scoprire.

Colonizzata dai Greci e dai Romani, Ponza conserva una serie di strutture romane che vanno dal porto alle ville imperiali, dalle piscine alle peschiere. Inoltre, in tutta l‘isola si può notare l’intervento borbonico.

Avventurarsi a piedi lungo le frazioni meno frequentate permette di ammirare scorci panoramici e tramonti indimenticabili. Ma prima di visitare Ponza scopri cosa vedere sull’isola.

Le Grotte di Pilato

Tra le varie cose da poter vedere su quest’isola vi sono le Grotte di Pilato. Si tratta di un insieme di tunnel collegati da una piscina centrale che sembra fosse un murenaio Romano, ossia una vasca di allevamento per i pesci. In realtà le opinioni sono discordanti: la struttura con gli scalini, i marmi e le colonne che giacciono sul fondo della piscina lasciano pensare che fossero dei bagni privati collegati alla villa di Ottaviano Augusto la quale si trova sul costone soprastante e di cui oggi restano pochi ruderi.

La leggenda vuole che il nome delle grotte derivi da Pilato, giovane rampollo attaccabrighe della Roma imperiale, mandato qui per toglierlo dai guai.

Fu proprio una sua mediazione nel sedare una ribellione sull’isola di Ponza che gli diede poi l’appellativo di Ponzio Pilato.

Il Porto Borbonico

Il porto borbonico offre un bel colpo d’occhi a chi arriva dal mare per la prima volta. Si tratta di un bacino a forma di ferro di cavallo in grado di accogliere i turisti con un lungomare semicircolare dominato dal rosso degli antichi magazzini sul molo e dal giallo chiaro del palazzo comunale.

Il porto rientrava nel progetto di urbanizzazione dell’arcipelago ponziano voluto da Ferdinando IV di Borbone. Tutta la sua struttura si inserisce nell’antico porto greco ed è rivolta ad Occidente.

Ad oggi questo porto è considerato uno degli esempi migliori di architettura borbonica.

Le Case Grotte

Le Case nelle grotte a Ponza sono un fenomeno tipicamente isolano: si tratta di abitazioni scavate nella roccia, utilizzate fin dalla preistoria e riadattate più volte nel corso della storia di Ponza. Su questa isola se ne possono trovare diverse nella Località Le Forna la quale si raggiunge dal porto in autobus.

Qui, durante il periodo borbonico che prevedeva la ripopolazione delle isole, si insediò una colonia di lavoratori provenienti da Torre del Greco, i quali diedero vita ad un vero e proprio villaggio rurale fatto di grotte. Oggi alcune di queste grotte sono ancora abitate, utilizzate specialmente come case di vacanza.

Il Giardino Botanico

Il Giardino Botanico di Ponza è un gioiellino a picco sul mare, dominato da un villino borbonico in stile Neoclassico, sulla Collina del Belvedere. Questo è stato creato negli anni ’80 e ricrea la flora tipica di Ponza: con erbe, fiori e piante che in alcuni casi si trovano soltanto qui, come la grande raccolta di orchidee selvatiche.

Oltre a questo giardino che circonda la villa, sulle pendici della collina si può ammirare un sorprendente giardino acquatico, mentre nella sede distaccata, sul Monte Guardia, con un po’ di fortuna si possono osservare gli uccelli stanziali e migratori che nidificano qui.

 

 

#ads #adv

[Total: 12 Average: 5]

Marina

Scrittrice, giornalista e blogger si dedica alla scrittura di articoli, post, racconti e romanzi, ma organizza anche corsi per imparare a scrivere sul web. Nel blog personale articoli e post utili ai blogger e non solo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: