5 Apr '17

Marina

Scrittrice, giornalista e blogger si dedica alla scrittura di articoli, post, racconti e romanzi, ma organizza anche corsi per imparare a scrivere sul web. Nel blog personale articoli e post utili ai blogger e non solo.

1 Shares

Eccellenze italiane in tavola: il gorgonzola

Video del Giorno

Gorgonzola dolce

Tra le tante eccellenze italiane sai cosa c’è? Il Gorgonzola e anche se ce lo copiano, è nostro!! Sai com’è nato? Quanti tipi ce ne sono? Scoprilo nell’articolo.

Noi italiani amiamo la buon tavola, la buona cucina. Per noi mangiare non è come per tutti gli altri. Mettersi a tavola per noi è un rito, un rituale.

A tavola, noi italiani, ci facciamo persino affari, vero? Molto spesso per incontri di lavoro ci si da appuntamento a pranzo, o a cena.

Nel nostro bel paese poi siamo fortunati perché l’amore per la tavola e le buone cose ci ha fatto creare prodotti che sono delle vere eccellenze e, non a caso, vengono denominate DOP.

Cosa significa DOP

Vuol dire Denominazione di Origine Protetta, proprio come il gorgorzola che è stato inserito nella lista dei prodotti D.O.P nel 1996, lo sapevi?

Sono due i gorgonzola D.O.P.: quello dolce a pasta molle con un sapore delicato e quello piccante, dall’impasto più duro, dalle muffe più scure e dal sapore più intenso e piccante.

A dire il vero c’è anche il gorgonzola con il mascarpone e le noci, una vera leccornia per palati viziati!

Come viene fatto il Gorgonzola

Prima di tutto devi sapere che viene prodotto con tecniche che consentono lo sviluppo di muffe (le venature violacee e verdi, per intenderci) e con latte di vacca pastorizzato.

Viene definito a pasta cruda perché una volta rotta la cagliata la temperatura non supera i 42°C.

Durante la stagionatura alla forma circolare si praticano dei fori, in modo che all’interno di sviluppino appunto le muffe (causate dall’inserimento di alcune spore di penicillium).

In passato, invece, le muffe si formavano a causa del luogo di stagionatura: perlopiù grotte.

Gorgonzola piccante

La Storia del Gorgonzola

In Lombardia, alle porte di Milano, c’è una città che si chiama Gorgonzola. Ed è proprio da questa che prende il nome questo formaggio famoso in tutto il mondo.

Pare sia stato prodotto proprio qui fin dal 1400. La sua produzione si estese poi nelle province di Milano, Novara, Come e Pavia e in seguito venne esportato anche in Inghilterra (nell’Ottocento).

Come gustarlo

Da solo: quello cremoso e morbido può essere gustato da solo, preso con il cucchiaio.

Il gorgonzola è ottimo anche con le marmellate e le salse, la frutta e la verdura, oppure con il miele. Mio padre adora mangiare il gorgonzola con la polenta. Sposa le sue radici milanesi a quelle trentine, a volte.

Per un solo alimento tantissime varianti e la possibilità di sposare gusti differenti. Avete presente il film Ratatuille? In cui il topino andava in estasi quando provava nuovi sapori?

Ecco, tutto questo è il gorgonzola, un’eccellenza tutta italiana! Godiamocelo da solo o come ingrediente in tante ricette e andiamone fieri.

Per qualsiasi info, curiosità, richiesta, scrivi in redazione con questa mail scriviallaredazione@gmail.com, ti risponderemo nel più breve tempo possibile. Puoi trovare Chiacchiere tra Donne su Facebook, Google+ (tutti gli articoli sulla pagina della redazione dalla quale potrete seguire anche gli altri blog del network), TwitterTumblr, InstagramPinterest.

Vuoi contribuire all’articolo? Lascia un commento, ne saremo felici.

 

photo credits | Formaggio

About Marina

Scrittrice, giornalista e blogger si dedica alla scrittura di articoli, post, racconti e romanzi, ma organizza anche corsi per imparare a scrivere sul web. Nel blog personale articoli e post utili ai blogger e non solo.

Related Posts

Lascia un commento